L’interesse per l’initelligent Automation da parte delle aziende italiene cresce sempre di più, è quanto emerge dal report di Deloitte “Le prospettive future dell’Intelligent Automation”.

INDICE:

l’interessper l’Intelligent Automation

 

Cos’è Intelligent Automation ?

Questo concetto comprende tecnologie di Artificial Intelligence, Machine Learning, Cognitive Computing, Robotic Process Automation e Smart Analytics, software gestionali, sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese.

Com’è il panorama nelle aziende italiane ?

Non tutte hanno la situazione chiara, e soprattutto non tutte le imprese sanno come implementare le diverse tecnologie per ottenere benefici nella loro attività.

L’indagine di Deloitte mostra le sfide e le opportunità attese dalla convergenza tra automazione e intelligenza artificiale – che ha coinvolto 26 Paesi a livello globale – dove l’Italia sconta ancora un certo ritardo nel contesto internazionale.

Infatti, la diffusione dei progetti di automazione tra le aziende italiane è ancora relativamente limitata.

I benefici derivanti dall’Intelligent Automation

Automazione intelligente

Le imprese italiane rivelano uno spiccato interesse per i benefici derivanti dall’Intelligent Automation in termini di produttività (85%), efficienza (45%), accuratezza (40%), che si traducono poi in una riduzione dei costi fra il 22% e il 27% e un aumento dei ricavi dell’11%.

Se il top management italiano vuole usufruire di tali vantaggi è chiamato ad affrontare diverse sfide sul fronte dell’Intelligent Automation: circa 1 azienda su 3 presenta un livello di IT readiness insufficiente a sfruttare le potenzialità delle tecnologie di automazione; il 55% rivela difficoltà nell’elaborare un business case a supporto di queste iniziative.

il 70% delle imprese percepisce la frammentazione dei processi quale principale ostacolo per l’utilizzazione di queste tecnologie.

Tuttavia, il reale problema è rappresentato dall’assenza di input digitali per le soluzioni di automazione, e il 45% indica la resistenza al cambiamento, la mancanza di cambiamenti coscoscienze e capacità tecniche come i veri freni.

Infine un altro dato interessante è che l’85% delle imprese interviene in questa idea di aver dichiarato di una media non ancora calcolata quantificati attribuito essere “riqualificati” nel prossimo triennio a causa dell’impatto dell’Intelligenza Intelligente.

visione aziendaleIl panorama aziendale cambia come l’ambiente e come è sempre stato con gli agenti viventi, le aziende impostate adattati ai cambiamenti per sopravvivere e soprattutto per ottenere i vantaggi che ne derivano

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui